Statuto

Stralcio dall’Atto Costitutivo, Statuto e Regolamento.
Art. 1 – Denominazione
È costituita dal 9 settembre 1983 la sede locale dell’Università della Terza Età di Pinerolo, Associazione di Promozione Sociale e Culturale senza scopo di lucro, basata sul volontariato e aderente all’Associazione Nazionale delle Università della Terza Età, già operante di fatto dall’anno accademico 1981-82 su iniziativa del Lions Club del Pinerolese Host con la collaborazione del Comune di Pinerolo e dell’Associazione Turistica Pro Loco Pinerolo.
Art. 3 – Finalità
Le finalità sono quelle previste dall’art. 2 dello Statuto Nazionale, tra cui:
educare;
formare;
informare;
contribuire alla promozione culturale e sociale degli Associati mediante l’attivazione di incontri, corsi e laboratori su argomenti specifici e la realizzazione di altre attività affini predisponendo ed attuando iniziative concrete;
promuovere, attuare e sostenere studi, ricerche ed altre iniziative culturali e sociali per realizzare un aggiornamento permanente e ricorrente degli Associati e per il confronto fra culture generazionali diverse.
Art. 4 – Adesioni
Le adesioni alla sede autonoma locale avvengono senza alcuna distinzione di etnia, religione, nazionalità, condizione sociale, convinzione politica, nel pieno rispetto dei principi di democrazia, apartiticità e aconfessionalità.
2. La quota annuale di associazione non è una quota di iscrizione ai corsi gestiti dall’UNITRE, ma rappresenta la quota di adesione all’Associazione della Sede locale.
Essa non è mai trasmissibile e non è rimborsabile in caso di recesso dell’Associato.
Art. 5 – Associati
1. Sono Associati:
a. gli Associati fondatori che hanno dato vita alla fondazione firmando l’atto costitutivo della Sede;
b. gli Associati ordinari che vengono successivamente chiamati a far parte dell’Assemblea Generale degli Associati, secondo la procedura stabilita dal Regolamento;
c. gli Associati onorari, scelti fra persone che, per professionalità, competenza e particolari benemerenze possono concorrere al prestigio, alla crescita ed all’efficienza della Sede locale;
d. gli Associati studenti italiani e stranieri che, avendo raggiunto la maggiore età, chiedano di frequentare i corsi, i laboratori ed altre eventuali attività e siano in regola con il versamento della quota associativa annuale;
e. gli Associati docenti, che si impegnano ad impartire gratuitamente ai soci studenti lezioni su materie di loro specifica competenza.
Indipendentemente dalle loro qualifiche, partecipano alla vita sociale ed esercitano i diritti conseguenti solo gli Associati che sono in regola con la quota associativa annuale.
Si perde la qualità di Associato per decesso o dimissioni; la decadenza per indegnità è deliberata dal Consiglio Direttivo e deve essere ratificata dall’Assemblea generale degli Associati.
Art. 16 – Sezioni
1. La Sede locale può proporre l’apertura di Sezioni al Presidente Nazionale.
I rapporti organizzativi, gestionali, contabili e didattici tra le Sezioni e la Sede di appartenenza sono disciplinati con apposito regolamento, tenendo comunque conto che la Sezione ha una propria autonomia finanziaria.
Art. 19 – Gratuità delle prestazioni
1. Lo svolgimento delle cariche, delle funzioni e dei compiti previsti dal presente Statuto avviene gratuitamente, salvo il rimborso delle spese effettivamente sostenute ed autorizzate.
Art. 21 – Scioglimento
Lo scioglimento della Sede è deliberato dall’Assemblea degli Associati con la maggioranza assoluta dei componenti. Il Patrimonio viene devoluto alla Associazione Nazionale o ad una Associazione che persegua finalità di utilità sociale, secondo quanto deciderà l’Assemblea al momento dello scioglimento.

Art. 9 (Regolamento) – Norme didattiche
I corsi ed i laboratori, per essere considerati tali, devono prevedere almeno sei lezioni anche con docenti diversi;
Per favorire una libera circolazione della cultura, non esistono piani di studio .
Ogni Associato è libero di frequentare qualsiasi corso o laboratorio a proprio insindacabile giudizio. Per ragioni tecniche di organizzazione il Consiglio Direttivo può, su proposta del Direttore dei Corsi, stabilire, per taluni corsi, un numero massimo o minimo di studenti.
Art. 11. Assistenti
Qualunque persona associata alla Sede può fare l’assistente ad un corso.
La sua opera consiste nel registrare la presenza di ogni singolo studente-partecipante e nello svolgere quei compiti di coordinamento tra studenti, docenti e Consiglio Direttivo per assicurare il regolare svolgimento della lezione
Art. 12. Accademia di Umanità
L’Accademia di Umanità comprende tutte le attività sociali, ricreative e assistenziali che integrano la parte didattica della Sede locale. Tali iniziative sono affidate all’autogestione degli Associati che prestano volontariamente la loro collaborazione.

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIES -------- UNITRE Pinerolo
Sede legale: presso CeSMAP - Via G. Brignone,9 - 10064 - Pinerolo (TO)
Sede corsi: Seminario Vescovile - Via Trieste, 44 - 10064 Pinerolo (TO)
uni3pinerolo@gmail.com

Powered by
Studio Puntoacapo with WordPress