GENERALE CIALDINI

Il Gen. Cialdini nel 1861 fu inviato a Napoli come plenipotenziario del re Vittorio Emanuele. Si segnal├▓ nella cosidetta guerra al brigantaggio, a proposito della quale dava questi dati in un rapporto ufficiale per il Napoletano: 8968 fucilati, 10604 feriti, 7112 prigionieri, 918 case bruciate, 6 paesi interamente arsi, 13629 deportati.
In questo ambito si ricorda in particolare l'episodio di Pontelandolfo (prov. di Benevento):come ritorsione per un attacco contro una colonna di soldati da partedi un gruppo di briganti, sostenuti da notabili borbonici, Cialdini invi├▓ un battaglione di 500 bersaglieri al comando del col. Pier Eleonoro Negri; questi assaltarono il paese, massacrarono oltre 400 cittadini innocenti e distrussero Pontelandolfo incendiandolo.

Nell'immagine a fianco la lapide che ricorda il tragico evento.